DISTURBI PSICOSOMATICI

PSICOSOMATICA

Spesso il corpo diventa lo scenario di un malessere psichico. Sintomi tipo mal di testa, problemi intestinali, dolori muscolari, stanchezza eccessiva, fibromialgia, allergie, intolleranze alimentari, disordini sessuali o del comportamento alimentare, solo per citarne alcuni, sono in tanti casi segnali di un disagio della mente o dell’anima che trova espressione solo nel corpo. Sempre più spesso  l’origine di queste manifestazioni è proprio il trauma: un piccolo trauma muto ma ripetuto nel tempo, quando si era piccoli, che rende incapace il soggetto che lo ha vissuto, a esprimerne il dolore in modo diverso  da quello corporeo. Le emozioni sono taciute ma solo il corpo parla con il linguaggio che conosce cioè la malattia. Il riconoscimento di questo processo e la cura dei fatti traumatici riporta piano piano la persona all’equilibrio e al  benessere.

DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE

Senza necessariamente pensare ad anoressia, bulimia o binge che rappresentano i disturbi alimentari più noti, quando il cibo viene vissuto in modo distorto, conflittuale o non equilibrato, il corpo diventa unico  teatro di un malessere che ha origine primariamente  nella mente e nel cuore. Il corpo diventa la sola espressione di disagio e sofferenza, mentre le emozioni spesso si agitano sottosoglia e portano a fatti  traumatici.  Negli ultimi decenni è stata evidenziata una forte correlazione (30-50% dei casi) fra eventi traumatici e problematiche alimentari. La comprensione di ciò rappresenta un grande vantaggio per la cura che oggi è orientata con successo alla risoluzione  del trauma e alla sua prevenzione.